Genere o gender, cosa dove e perché

Genere o gender
Genere o gender

UNA GUIDA ILLUSTRATA ALLA CULTURA QUEER
#2 – Genere o gender, cosa dove e perché

Torniamo con la nostra rubrica sulla Queer Guide parlando del “genere“, e quindi di tutto ciò che concerne l’identità di un soggetto dal punto di vista biologico e non.

Quando nasciamo il sesso viene determinato dal patrimonio cromosomico che ereditiamo dai nostri genitori, e viene distinto per caratteristiche fisiche e ormonali precise (conformazione dei genitali, ecc.). Questo non vuol dire che l’identificazione che nasce intrinseca in noi coincida con questo sesso. Posso nascere con fattezze maschili ma vedermi all’interno del mio nucleo familiare e della società in generale come una ragazza, e viceversa.

Cercando di non incanalarci troppo in una discorso con terminologia da Piero Angela e Superquark, è giusto parlare anche di altre situazioni in cui il genere entra in gioco e viene messo a volte in discussione. Il cosiddetto fenomeno dell’ermafroditismo (nascere con caratteristiche sia maschili che femminili) è di per sé molto raro nell’essere umano. È invece statisticamente più frequente conoscere alterazioni ormonali e dell’apparato endocrino, come ad esempio l’iperplasia surrenale congenita (acronimo inglese CAH). Questa condizione si può diagnosticare fin da subito, con neonati che presentano ambiguità dei genitali esterni, nella maggior parte dei casi con clitoridi in forma simil-fallica. Al giorno d’oggi è possibile convivere con questa diagnosi serenamente, attraverso una monitorazione ormonale e somministrazione di glucorticoidi e mineralcorticoidi, senza considerare anche il possibile trattamento chirurgico.

Un’altra sfaccettatura che il genere può assumere è l’essere androgino. Inneggiato sin dall’antica Grecia col mito di Aristofane ed esaltato anche da grandi artisti come lo stesso Leonardo Da Vinci, l’androgino ha sempre suscitato grande curiosità nel mondo e nella società in generale. Una persona androgina può richiamare entrambi i sessi nei suoi comportamenti, sembianze o fattezze estetiche. A volte non ha nulla a che fare con il patrimonio biologico di una persona, e si manifesta solo nel suo modo di apparire esteriormente. Il mondo della moda e dello spettacolo sono pieni di persone androgine, e che a volte hanno fatto del proprio essere così ambigui un vero e proprio marchio di fabbrica. Il celeberrimo David Bowie, l’attrice Tyra Swinton, il cantante Brian Molko e la modella Elliott Sailors sono esempi principi di quanto sia magnetica e interessante l’androginia.

Genere o gender