Le coppie Trans* (Quando due persone trans stanno insieme)

Le coppie Trans* (Quando due persone trans stanno insieme)

Dopo una mattinata a cambiar pannolini a bambini con l’apparato digerente di un poni (visto la quantità di cacca che sfornano ogni mattina) ho ancora qualche briciolo di volontà per scrivere questo articolo, che mi rendo perfettamente conto non sia iniziato nei migliori dei modi, ma non volevo essere l’unico a soffrire.

Di coppie Trans se ne è parlato spesso ultimamente, come Arianna e Marco (concorrenti del GF14), o Arin e Katie, Alessia e Davide (la coppia di Orbettelo), Taborda e Bruselario (la coppia in Argentina), Jamie e Loise.
Questi sono alcuni dei nomi delle coppie più famose, ma ne esistono altre non conosciute.

Se siete di quelli che hanno sbattuto la testa al muro quando hanno scoperto che due ragazzi FtM potessero stare insieme, oggi è la volta buona che vi ricoverano (o forse no).

Molte persone che pensano che essere Transessuali significhi di conseguenza essere delle “macchine del sesso senza il desiderio di metter su famiglia” non sanno minimamente di cosa stanno parlando, non dico tutti, ma una gran parte di noi transessuali vuole avere una famiglia sua, (tadà sorpresa..). Ultimamente si è parlato molto di coppie trans unite in matrimonio e tra i messaggi e commenti di auguri non mancavano anche quelli di odio, soprattutto se lui è Cis (Cis/Cisessuale è il termine che si usa per definire le persone che sono a proprio agio con la loro identità di genere) e lei Trans, dove l’italico medio si innalzava dalla sedia e con lo sguardo da salvatore dell’Apocalisse scriveva: “sono due froci che si sposano e prendono per il culo la sacra famiglia”. Ora tutto questo mi suscita due reazioni: 1) di tenerezza, la stessa che avrei per un bambino che mi dice che la terra è piatta perché nel vedere l’orizzonte la immagina così.. e 2) la reazione in stile Arancia Meccanica.

Mettiamo subito in chiaro che si sta parlando di Amore tra due persone e non tra due fenomeni da baraccone.
L’amore coglie chiunque e può capitare (anche spesso e volentieri) che un FtM (termine per chi transiziona da donna a uomo) si innamori di una ragazza MtF (Termine per chi transiziona da uomo a donna), esattamente come una persona cisessuale si innamora di un altro cisessuale.
In molte di queste storie c’è il lieto fine, dove alla felicità della coppia si aggiunge un pargoletto (poni) e in alcuni casi non si deve nemmeno ricorrere alle adozioni, ma si procede alla ‘vecchia maniera’ (se entrambi i partner hanno ancora gli organi genitali). Altrimenti tramite adozione e GPA (gestazione per altri).

E per far felici quelli del Family Day, ci saranno una mamma e un papà. Contenti??!!

Molti che hanno letto i recenti fatti di cronaca, dove si parlava appunto di una gravidanza portata avanti da un FtM, hanno commentato “povero bambino, chissà come sarà confuso sapendo che il papà in realtà è la mamma”. Lasciatevi dire che non vi sta mai bene un c***o. Seconda cosa credo che i neo-genitori non diranno al figlio di 4 mesi come è venuto al mondo, sicuramente gliene parleranno quando sarà giunto il momento e quando il bambino sarà abbastanza grande per capirlo.

I motivi per cui due persone trans stanno insieme possono essere tanti (e non sta sicuramente a noi saperli): il fatto che entrambi siano persone con in atto un percorso di transizione li rende sicuramente più affini; e poi si sono innamorati e basta!

Ma dato che, ci scommetto le ovaie, tra i lettori ci saranno anche i miei affezionati porcherecci che vogliono sapere cose come: “ma a letto come fanno?”, la risposta è semplice: fatevi i c***i vostri!!

Oppure, alla fine, può essere come il sesso etero, dato che lei ha il pene e lui la vagina. Se parliamo dal punto di vista anatomico della cosa c’è una certa logica, se invece parliamo d’identità può ancora esserci una logica, ma la cosa che stona è la domanda e come la si pone.

Non bisogna dare per scontato che due persone trans che stanno a letto insieme usino al 100% i propri organi sessuali (ricordo che ognuno di noi ha un certo livello di disforia verso i genitali). Alcune ragazze preferiscono durante il sesso coprire il loro pene per non ‘avvertirlo’ durante l’atto, altri ragazzi evitano di farsi penetrare. Insomma.. non scendo nei dettagli, ma la cosa è moooooolto variegata e personale.

Dove per due FtM il sesso può essere facile, per una coppia MtF & FtM può rivelarsi difficile (o anche semplice, dipende sempre dalle persone). Gioca molto la complicità e la fiducia tra i due, il cercare di far combaciare la propria disforia con l’altra e trovare quindi un incastro ‘intimo’ nella coppia.
A voi basti sapere questo, il resto non sono affari che vi riguardano.

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia!

 

Massimo Tiberio B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.