Chi giustifica la pedofilia e chi condanna l’omosessualità